I.G.P. Sicilia

rosso “Tenuta del Gelso” 


Qualifica: IGP Sicilia Rosso "Tenuta del Gelso"
Vitigni: Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio
Zona Di Produzione: Vigneti alle pendici dell’Etna nel comune di Castiglione di Sicilia ( Contrade Pietramarina/Bragaseggi ) a 600 metri s.l.m; allevamento a contro spalliera e alberello su terreni sabbiosi di origine lavica, con forti sbalzi termici tra il giorno e la notte.
Tecnica di Produzione: raccolta manuale delle uve nella prima decade di ottobre; macerazione lunga con le vinacce a temperatura controllata, fermentazione malolattica spontanea in acciaio e maturazione in botti da 500 litri di rovere francese e in botti grandi da 1500 litri. Imbottigliamento dopo 24 mesi di affinamento in legno. Moderato affinamento in botti di rovere ed in bottiglia per 12 mesi.
Età delle viti: da 20 a 80 anni
Esposizione: versante nord dell’Etna a 550 metri s.l.m a Castiglione di Sicilia;
Resa per ettaro: 70-80 ql/ha
Colore: Rosso rubino
Profumo: Vinoso, intenso con eleganti sentori floreali e frutta macerata
Sapore: Asciutto, pieno, giustamente tannico
Tenore alcolico: 13,50% Vol.
Abbinamento: Carni rosse, selvaggine e primi piatti importanti, formaggi stagionati.
Temperatura di servizio: 18°C

Descrizione: L'IGP Sicilia Rosso "Tenuta del Gelso"  è ottenuto da uve di Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio, entrambi vitigni autoctoni dell’Etna, coltivati a contro spalliera alle pendici dell’Etna nel comune di Castiglione di Sicilia. I vigneti, affondano le proprie radici su suoli sabbiosi e vulcanici, disposti su piccoli terrazzamenti. La raccolta delle uve, come tutte le operazioni colturali, avviene ancora rigorosamente a mano. La successiva pressatura è soffice e la criomacerazione avviene in serbatoi d’acciaio a temperatura controllata. La stagionatura avviene in botti di rovere Francese e l’affinamento è in bottiglia per almeno sei mesi. E’ un vino dal colore rosso rubino brillante e dal profumo intenso con eleganti sentori floreali e frutta macerata. Il suo sapore è asciutto, pieno e giustamente tannico.